Qui gente dal cuore grande. Al resto pensa la natura

Un saluto ed un cordiale benvenuto agli amici che tornano nel Montefeltro e ai turisti che cercano qualche giorno di serenità dalle nostre parti. Ecco l’estate tanto desiderata! Ha già cominciato a farsi sentire con le sue temperature, le sue zanzare, gli improvvisi temporali. Stanno sulla breccia i forzati delle vacanze: code sotto il sole, notti magiche e nonni alle prese con nipotini instancabili. C’è chi può partire per trascorrere qualche settimana al mare o sui monti. Ma c’è anche chi le ferie non se le può permettere; e ci sono quelli che sono stanchi di non lavorare, costretti alla disoccupazione: uno dei problemi sociali più urgenti e gravi. Per tutti dobbiamo pregare, ma in modo speciale per questi ultimi. L’anno scorso, su queste pagine, era stato scritto che l’estate può essere una grande opportunità, un vero e proprio “investimento”. Non si alludeva all’industria delle vacanze che comunque, anche dalle nostre parti, costituisce una boccata d’ossigeno, ma al valore del tempo libero. La pausa o l’alleggerimento degli impegni quotidiani – seppure per poco – consente di curare di più i rapporti, di tornare ai luoghi delle proprie radici, di dedicare tempo a qualche attività elettiva. Il Montefeltro ha conosciuto un vasto movimento emigratorio e molti tornano ai loro monti e ai loro borghi in questo periodo. Qualcuno testimonia l’emozione di sentire risuonare le “sue” campane nella valle, di ripercorrere antichi sentieri, di gustare i sapori “di una volta”. Non solo nostalgia: queste esperienze regalano l’opportunità per una revisione di vita....

Leggi tutto

Qui gente dal cuore grande. Al resto pensa la natura

Un saluto ed un cordiale benvenuto agli amici che tornano nel Montefeltro e ai turisti che cercano qualche giorno di[...]

Non siamo in liquidazione (Giugno 2019)

Verso l’Assemblea diocesana di verifica. Immagina un ragazzo che sogna di fare teatro... Ma alla grande. Studia. Si prepara. Frequenta[...]

Contemplazione, Cultura, Carità (Maggio 2019)

Fedeltà alla vocazione cristiana. I cattolici sono sotto gli occhi di tutti. Capita di chiedersi: che ne pensa la gente[...]

“Vive Cristo, esperanza nuestra” (Aprile 2019)

Con Papa Francesco per una Chiesa “giovane dentro”. Ce la stiamo mettendo tutta perché la nostra non sia una Chiesa[...]

Un fiume e i suoi ruscelli (Marzo 2019)

Riscoperta della fecondità del Battesimo. Il Vescovo, come di consuetudine, scrive una Lettera in vista della Pasqua. È indirizzata a[...]

Costruire Comunità attorno alla fede pasquale (Febbraio 2019)

Prime note della “Sinfonia del nuovo Mondo”. Nella cattedrale splende una luce accecante: è la notte di Pasqua. Ti avvolge[...]

La più urgente delle opere (Gennaio 2019)

La consapevolezza che rende forte l’appartenenza ecclesiale. Sull’onda della meditazione ignaziana introduco nella preghiera, insieme alle preoccupazioni, alle ansie, agli[...]

Natale "di Risurrezione" (Dicembre 2018)

La Diocesi – nella sua componente più consapevole – è alle prese con l’annuncio fondamentale della fede cristiana: «Gesù è[...]

Osare la gioia (Novembre 2018)

Echi della prima parte del programma pastorale. «Fervet opus!». Con queste due parole il poeta Virgilio fotografa la vita e il[...]

Costruire comunità attorno alla fede pasquale (Ottobre 2018)

Mi succede di ripetere di frequente e con entusiasmo, per iscritto o con parole, il sogno che porto in cuore;[...]

Noi siamo di quelli che il “rientro” entusiasma (Settembre 2018)

Mettere desiderio nei giorni. Si rientra: a settembre tutto ricomincia. Anche il gommista sotto casa aveva detto: «A dopo le[...]

Aprire orizzonti interiori (Luglio-Agosto 2018)

Dopo un prolungato indugio, anche quest’anno il solleone stravince. Siamo nel cuore dell’estate. Il mio pensiero e il mio saluto[...]