«Allarga la tua tenda…»

Cari amici, perché questa lettera pastorale? Anzitutto per fedeltà ad un appuntamento al quale non voglio mancare, nella speranza di raggiungervi e di avere, prima o poi, una qualche risposta. L’occasione è la prossimità della Pasqua, evento fondamentale per i cristiani, cardine della loro fede, ma anche evento assai significativo per tutti. Idealmente mi collego alla lettera che i Padri della Chiesa inviavano alle comunità per annunciare la data della Pasqua, centro dell’anno liturgico e di tutta la vita della Chiesa. La Pasqua – quest’anno – cadrà il 12 aprile. L’anno scorso la lettera preparava il grande tema spirituale e pastorale del Battesimo; quest’anno sviluppa uno degli effetti di tale sacramento di ingresso nella Chiesa. È necessario che spenda una parola introduttiva sul titolo della lettera: «Allarga la tua tenda…» (cfr. Is 54,2). Si tratta di un’immagine del profeta Isaia. È evidente l’invito all’apertura: allargare spazi e cuore, invito che vale per singoli e comunità. La metafora della tenda, poi, evoca la sosta nel cammino, dunque qualcosa in movimento. Infine, la tenda è il luogo del riparo dal sole e dalle intemperie, un perimetro che rassicura e avvolge. Mi sembrava il titolo più adatto per questa lettera dedicata alla Chiesa, la comunità voluta da Gesù, che ha pensato in cammino nella storia, accogliente e senza confini, cattolica nel senso più vero. Sull’argomento ho trovato un’infinità di studi, di prese di posizione, di inchieste. Gli opinionisti, quasi quotidianamente, si scatenano sull’argomento; i vaticanisti ci tengono aggiornati sulle vicende d’oltre Tevere quasi...

Leggi tutto

«Allarga la tua tenda...»

Cari amici, perché questa lettera pastorale? Anzitutto per fedeltà ad un appuntamento al quale non voglio mancare, nella speranza di[...]

Germogli sull’antico tronco (Febbraio 2020)

Passi verso la riscoperta del battesimo. Si diceva: «Saranno serate decisive». Dall’esito si sarebbe potuto concludere con una bocciatura del[...]

Lo sguardo che fa crescere (Gennaio 2020)

Meditazione per i primi giorni dell’anno. Anno nuovo: ecco il primo numero del nostro mensile. Ci siamo attardati a fare[...]

Chi l’ha detto che il presepio è bello? (Dicembre 2019)

Mentre il nostro mensile arriva in buchetta, i lettori stanno allestendo il presepio. Forse, a causa dei ritardi postali, è[...]

La Chiesa è in cammino: questo fa la santità (Novembre 2019)

Stampa, media, convegni, social riportano quotidianamente dibattiti e conflitti, secondo alcuni addirittura dilanianti, all’interno della Chiesa. Se ne fa un[...]

Prendiamoci per mano... ma per allargare l’abbraccio (Ottobre 2019)

Domenica 22 settembre. Godo di un colpo d’occhio emozionante: la Cattedrale è gremita. Così non l’ho vista mai. A molti[...]

Lo splendore della Pasqua dentro la vita (Settembre 2019)

Il cammino della Diocesi nel nuovo anno pastorale 2019-20. La Diocesi è impegnata a realizzare il progetto suggerito dall’esortazione apostolica[...]

Qui gente dal cuore grande. Al resto pensa la natura (Luglio-Agosto 2019)

Un saluto ed un cordiale benvenuto agli amici che tornano nel Montefeltro e ai turisti che cercano qualche giorno di[...]

Non siamo in liquidazione (Giugno 2019)

Verso l’Assemblea diocesana di verifica. Immagina un ragazzo che sogna di fare teatro... Ma alla grande. Studia. Si prepara. Frequenta[...]

Contemplazione, Cultura, Carità (Maggio 2019)

Fedeltà alla vocazione cristiana. I cattolici sono sotto gli occhi di tutti. Capita di chiedersi: che ne pensa la gente[...]

“Vive Cristo, esperanza nuestra” (Aprile 2019)

Con Papa Francesco per una Chiesa “giovane dentro”. Ce la stiamo mettendo tutta perché la nostra non sia una Chiesa[...]

Un fiume e i suoi ruscelli (Marzo 2019)

Riscoperta della fecondità del Battesimo. Il Vescovo, come di consuetudine, scrive una Lettera in vista della Pasqua. È indirizzata a[...]