La Chiesa è in cammino: questo fa la santità (Novembre 2019)

Stampa, media, convegni, social riportano quotidianamente dibattiti e conflitti, secondo alcuni addirittura dilanianti, all’interno della Chiesa. Se ne fa un gran dire. Anche in casa nostra il fatto ha le sue ripercussioni. Si parla di tensioni nella Chiesa, meno drammaticamente di sensibilità diverse a confronto, di fedeltà alla tradizione in risposta alle avanguardie, di impegno per le povertà, i profughi e l’ambiente, piuttosto che per i temi etici. C’è chi ne patisce, chi ne è scandalizzato e chi si chiede come vivere responsabilmente questo tempo. Ritorna l’icona provocatoria della caduta di Paolo da cavallo secondo la narrazione del Caravaggio: la Chiesa atterrata. «L’immagine del cavallo – scrive Sveva della Trinità (cfr. penultimo numero del “Montefeltro”) – porta con sé un certo trionfalismo, autocompiacimento, nel peggiore dei casi presunzione e boria. Il cavallo è la cavalcatura di chi domina… Gesù fa il suo ingresso in Gerusalemme su un puledro d’asina». Allora, bene l’asino; meglio ancora “il cavallo di san Francesco” (andare a piedi; ndr). «Se però si vuol procedere a cavallo, la caduta sulla via di Damasco, coincide con la conversione, la svolta, il cambiamento radicale. Ben vengano – conclude Sveva – le cadute allora, anche tutti i giorni!». Di tensioni nella Chiesa ce ne sono state in ogni secolo. Già negli Atti degli Apostoli, lo scritto neotestamentario degli inizi, si parla testualmente di “conflitto e dibattito”, che vedono coinvolti le tre grandi figure del cristianesimo nascente (Pietro, Paolo, Giacomo) e orchestrano la convergenza dei due poli dell’evangelizzazione cristiana (Gerusalemme e...

Leggi tutto

Lo sguardo che fa crescere

Meditazione per i primi giorni dell’anno. Anno nuovo: ecco il primo numero del nostro mensile. Ci siamo attardati a fare[...]

Chi l’ha detto che il presepio è bello? (Dicembre 2019)

Mentre il nostro mensile arriva in buchetta, i lettori stanno allestendo il presepio. Forse, a causa dei ritardi postali, è[...]

La Chiesa è in cammino: questo fa la santità (Novembre 2019)

Stampa, media, convegni, social riportano quotidianamente dibattiti e conflitti, secondo alcuni addirittura dilanianti, all’interno della Chiesa. Se ne fa un[...]

Prendiamoci per mano... ma per allargare l’abbraccio (Ottobre 2019)

Domenica 22 settembre. Godo di un colpo d’occhio emozionante: la Cattedrale è gremita. Così non l’ho vista mai. A molti[...]

Lo splendore della Pasqua dentro la vita (Settembre 2019)

Il cammino della Diocesi nel nuovo anno pastorale 2019-20. La Diocesi è impegnata a realizzare il progetto suggerito dall’esortazione apostolica[...]

Qui gente dal cuore grande. Al resto pensa la natura (Luglio-Agosto 2019)

Un saluto ed un cordiale benvenuto agli amici che tornano nel Montefeltro e ai turisti che cercano qualche giorno di[...]

Non siamo in liquidazione (Giugno 2019)

Verso l’Assemblea diocesana di verifica. Immagina un ragazzo che sogna di fare teatro... Ma alla grande. Studia. Si prepara. Frequenta[...]

Contemplazione, Cultura, Carità (Maggio 2019)

Fedeltà alla vocazione cristiana. I cattolici sono sotto gli occhi di tutti. Capita di chiedersi: che ne pensa la gente[...]

“Vive Cristo, esperanza nuestra” (Aprile 2019)

Con Papa Francesco per una Chiesa “giovane dentro”. Ce la stiamo mettendo tutta perché la nostra non sia una Chiesa[...]

Un fiume e i suoi ruscelli (Marzo 2019)

Riscoperta della fecondità del Battesimo. Il Vescovo, come di consuetudine, scrive una Lettera in vista della Pasqua. È indirizzata a[...]

Costruire Comunità attorno alla fede pasquale (Febbraio 2019)

Prime note della “Sinfonia del nuovo Mondo”. Nella cattedrale splende una luce accecante: è la notte di Pasqua. Ti avvolge[...]

La più urgente delle opere (Gennaio 2019)

La consapevolezza che rende forte l’appartenenza ecclesiale. Sull’onda della meditazione ignaziana introduco nella preghiera, insieme alle preoccupazioni, alle ansie, agli[...]