Vietato chiudersi!

Il 26 settembre l’avvio del nuovo anno pastorale Ho tenuto per tre mesi quei diari sulla scrivania senza leggerne una riga. «Non c’è tempo»: una scusa. Rinviando la lettura mi sono privato di una ricchezza sorprendente. Leggendoli, fuori tempo massimo, mi sono reso conto che quei quaderni sono una miniera di idee, di esperienze, di desideri, per una pastorale che vuole rinnovarsi in senso missionario. Erano stati consegnati il 2 febbraio alle comunità religiose come dono e segno della partecipazione al cammino della Diocesi: «Nessuno è ospite. Tutti pellegrini. Tutti famiglia. Tutti protesi a costruire il “noi”, come ci ricorda papa Francesco». Proprio da fratelli e sorelle, consacrati alla vita contemplativa (di per sé è dimensione di tutti, profondamente umana e cristiana), ho raccolto le indicazioni più calzanti, concrete e profonde per il cammino futuro. Ma prima delle indicazioni ho colto quanto questi fratelli e sorelle facciano sul serio e le loro, ben lungi dall’essere dichiarazioni di intenti, siano testimonianza della dinamica della missione e della sorgente pasquale da cui sprigiona. È riduttivo intendere la missione solo come l’attività evangelizzatrice nelle terre dove ancora non è arrivato l’annuncio del Vangelo. Anche se – lo dobbiamo tenere a mente – questa è sicuramente una delle priorità. C’è l’eroicità del grande Francesco Saverio che circumnaviga l’Africa e, dopo un anno di navigazione rocambolesca, intraprende l’evangelizzazione dell’Estremo Oriente e c’è l’eroicità di Teresa che, nel monastero di Lisieux, si consuma per i missionari e si coinvolge nelle loro imprese: l’uno e l’altra, allo...

Leggi tutto

Un assist geniale per un nuovo modello di pastorale

Gruppi Sinodali aperti, diffusi, capillari e “dal basso” Ho sentenziato: «Il sistema cristianità non esiste più, ma non è finito il[...]

Fare Sinodo o essere Sinodo?

Inizia un cammino sinodale di rinnovamento Il 16 ottobre è da segnare come data importante per tutta la Diocesi: alle ore[...]

Vietato chiudersi!

Il 26 settembre l’avvio del nuovo anno pastorale Ho tenuto per tre mesi quei diari sulla scrivania senza leggerne una riga.[...]

È già cammino sinodale

In prospettiva missione C’è da augurarsi che il solleone di questi giorni non sbiadisca il ricordo delle tre giornate di studio[...]

Ogni uomo ha diritto a vivere

Una sfida per i Sammarinesi e per tutti La realtà ci provoca su un ambito in cui sono in gioco la[...]

Una risposta per ogni attesa del cuore

22 maggio: Assemblea diocesana di fine anno pastorale Ci lusinga la promessa di ritrovarci a fine maggio in zona gialla e[...]

Il buio arretra quando arriva la luce

Pasqua 2021 È notte. Nicodemo – secondo il racconto dell’evangelista Giovanni – va furtivamente ad incontrare Gesù. È evidente: il buio[...]

Vele spiegate al soffio dello Spirito

Pensieri di inizio primavera, quando dischiudono le gemme e vien voglia di uscire e progettare... A che punto siamo del[...]

«Peggio di questa crisi c’è solo il dramma di sprecarla»

Vivere e non subire questo tempo Ci siamo speditamente inoltrati nel nuovo anno. È ormai ora di voltare pagina sul calendario[...]

Da una vita evangelica parole nuove

24 gennaio 2021: Domenica della Parola Anche la Chiesa è stata colta di sorpresa. Lì per lì la pandemia ha prodotto[...]

“Salvare il Natale”

Celebrare la Natività nei giorni di pandemia Si aspetta Natale: un segno rosso sull’agenda dell’amministratore e nel calendario di casa, uno[...]

Ci viene tolto molto, ma non tutto: l’essenziale è intatto

Chi può prevedere quanto accadrà? Come arriveremo a Natale? Mentre scrivo suona l’allarme per il ritorno dell’epidemia. Alla tv continuano[...]