«Peggio di questa crisi c’è solo il dramma di sprecarla»

Vivere e non subire questo tempo Ci siamo speditamente inoltrati nel nuovo anno. È ormai ora di voltare pagina sul calendario di casa 2021: febbraio. Sui giornali si scrive con enfasi dell’era Biden. L’Italia, mentre scrivo, è col fiato sospeso per quanto riguarda la crisi di governo. Intanto, l’epidemia continua a mietere vittime. Ci si chiede quanti mesi ci vorranno per attuare la campagna vaccinale. C’è ansia per le tensioni sociali che rischiano di avvampare e per le sorti della scuola. Non è competenza e neppure mandato di questo periodico azzardare soluzioni o alzare lo sguardo troppo oltre il proprio punto di osservazione, tuttavia non può non dire una parola – speriamo significativa – per quei lettori che, come i discepoli di Emmaus, avanzano con il volto triste (il cammino di quei discepoli sa piuttosto di fuga). Sorprende come Gesù, che cammina accanto, non si attardi nella commiserazione, ma come raffinato maestro tagli corto ripercorrendo tutta intera la storia della salvezza spaziando da Mosè ai profeti: un intervento fuori luogo? Inopportuno? Improprio? È vero: Gesù non fa programmi, né progetti, ma avvia e incoraggia processi. Questo sì. Non detta l’agenda ai due di Emmaus ma, fatto sta, che dopo la sosta nella locanda, “quei due” invertono il cammino, tornano a Gerusalemme, rientrano nel gruppo dei discepoli, relazionano sull’incontro avuto, si mettono in ascolto di altre testimonianze, partecipano da protagonisti alla grande avventura dell’evangelizzazione. A volte si dice: «Quando torneremo alla normalità?». Ci sarà, ce lo auguriamo, una attenuazione della crisi...

Leggi tutto

Il buio arretra quando arriva la luce

Pasqua 2021 È notte. Nicodemo – secondo il racconto dell’evangelista Giovanni – va furtivamente ad incontrare Gesù. È evidente: il buio[...]

Vele spiegate al soffio dello Spirito

Pensieri di inizio primavera, quando dischiudono le gemme e vien voglia di uscire e progettare... A che punto siamo del[...]

«Peggio di questa crisi c’è solo il dramma di sprecarla»

Vivere e non subire questo tempo Ci siamo speditamente inoltrati nel nuovo anno. È ormai ora di voltare pagina sul calendario[...]

Da una vita evangelica parole nuove

24 gennaio 2021: Domenica della Parola Anche la Chiesa è stata colta di sorpresa. Lì per lì la pandemia ha prodotto[...]

“Salvare il Natale”

Celebrare la Natività nei giorni di pandemia Si aspetta Natale: un segno rosso sull’agenda dell’amministratore e nel calendario di casa, uno[...]

Ci viene tolto molto, ma non tutto: l’essenziale è intatto

Chi può prevedere quanto accadrà? Come arriveremo a Natale? Mentre scrivo suona l’allarme per il ritorno dell’epidemia. Alla tv continuano[...]

Maestri, perché sempre discepoli

Riflessioni in margine alla “Tre Giorni”del Clero Si è appena conclusa la “Tre giorni” di studio, fraternità e convivialità dei nostri[...]

Si riparte!

Essere speranza in un mondo ferito «Sarà mai come prima?». È una domanda che ci rende pensosi con l’epidemia che ha[...]

«Così io mando voi...»

Tutti discepoli in missione «Alle prime luci dell’alba...»: l’invito è di restare con mente, cuore e volontà nell’avvenimento pasquale. Ne abbiamo[...]

Osare la speranza

FASE 2: Tempo di ascolto, di condivisione e di proposte educative Sono pienamente d’accordo. La fase 2 è più rischiosa della[...]

«Polvere e cenere» ma amati perdutamente da Dio

Papa Francesco avanza solo. Silenzio. In quella piazza milioni e milioni di persone attonite: non le vedi, ma le percepisci.[...]

L’aurora pasquale e le nuove sfide

Fenomeni emergenti: la frontiera della missione oggi in terra di Montefeltro. «Molte sono le idee nella mente dell’uomo, ma solo[...]