«Allarga la tua tenda…»

Cari amici, perché questa lettera pastorale? Anzitutto per fedeltà ad un appuntamento al quale non voglio mancare, nella speranza di raggiungervi e di avere, prima o poi, una qualche risposta. L’occasione è la prossimità della Pasqua, evento fondamentale per i cristiani, cardine della loro fede, ma anche evento assai significativo per tutti. Idealmente mi collego alla lettera che i Padri della Chiesa inviavano alle comunità per annunciare la data della Pasqua, centro dell’anno liturgico e di tutta la vita della Chiesa. La Pasqua – quest’anno – cadrà il 12 aprile. L’anno scorso la lettera preparava il grande tema spirituale e pastorale del Battesimo; quest’anno sviluppa uno degli effetti di tale sacramento di ingresso nella Chiesa. È necessario che spenda una parola introduttiva sul titolo della lettera: «Allarga la tua tenda…» (cfr. Is 54,2). Si tratta di un’immagine del profeta Isaia. È evidente l’invito all’apertura: allargare spazi e cuore, invito che vale per singoli e comunità. La metafora della tenda, poi, evoca la sosta nel cammino, dunque qualcosa in movimento. Infine, la tenda è il luogo del riparo dal sole e dalle intemperie, un perimetro che rassicura e avvolge. Mi sembrava il titolo più adatto per questa lettera dedicata alla Chiesa, la comunità voluta da Gesù, che ha pensato in cammino nella storia, accogliente e senza confini, cattolica nel senso più vero. Sull’argomento ho trovato un’infinità di studi, di prese di posizione, di inchieste. Gli opinionisti, quasi quotidianamente, si scatenano sull’argomento; i vaticanisti ci tengono aggiornati sulle vicende d’oltre Tevere quasi...

Leggi tutto

«Così io mando voi...»

Tutti discepoli in missione «Alle prime luci dell’alba...»: l’invito è di restare con mente, cuore e volontà nell’avvenimento pasquale. Ne abbiamo[...]

Osare la speranza

FASE 2: Tempo di ascolto, di condivisione e di proposte educative Sono pienamente d’accordo. La fase 2 è più rischiosa della[...]

«Polvere e cenere» ma amati perdutamente da Dio

Papa Francesco avanza solo. Silenzio. In quella piazza milioni e milioni di persone attonite: non le vedi, ma le percepisci.[...]

L’aurora pasquale e le nuove sfide

Fenomeni emergenti: la frontiera della missione oggi in terra di Montefeltro. «Molte sono le idee nella mente dell’uomo, ma solo[...]

«Allarga la tua tenda...»

Cari amici, perché questa lettera pastorale? Anzitutto per fedeltà ad un appuntamento al quale non voglio mancare, nella speranza di[...]

Germogli sull’antico tronco

Passi verso la riscoperta del battesimo. Si diceva: «Saranno serate decisive». Dall’esito si sarebbe potuto concludere con una bocciatura del[...]

Lo sguardo che fa crescere

Meditazione per i primi giorni dell’anno. Anno nuovo: ecco il primo numero del nostro mensile. Ci siamo attardati a fare[...]

Chi l’ha detto che il presepio è bello?

Mentre il nostro mensile arriva in buchetta, i lettori stanno allestendo il presepio. Forse, a causa dei ritardi postali, è[...]

La Chiesa è in cammino: questo fa la santità (Novembre 2019)

Stampa, media, convegni, social riportano quotidianamente dibattiti e conflitti, secondo alcuni addirittura dilanianti, all’interno della Chiesa. Se ne fa un[...]

Prendiamoci per mano... ma per allargare l’abbraccio (Ottobre 2019)

Domenica 22 settembre. Godo di un colpo d’occhio emozionante: la Cattedrale è gremita. Così non l’ho vista mai. A molti[...]

Lo splendore della Pasqua dentro la vita (Settembre 2019)

Il cammino della Diocesi nel nuovo anno pastorale 2019-20. La Diocesi è impegnata a realizzare il progetto suggerito dall’esortazione apostolica[...]

Qui gente dal cuore grande. Al resto pensa la natura (Luglio-Agosto 2019)

Un saluto ed un cordiale benvenuto agli amici che tornano nel Montefeltro e ai turisti che cercano qualche giorno di[...]